Restauri mobili e falegnameria

Se sei in procinto di ridare nuova vita alla tua proprietà, sia essa una casa, un ufficio o un locale commerciale, ti consigliamo di richiedere un preventivo che possa indicarti i costi di eventuali lavori su misura, siano questi relativi a potenziali restauri di mobili antichi o riguardanti la costruzione di nuovi mobili in legno.

Opere di restauro: esattamente, di cosa si tratta?

Le opere relative al restauro di prassi vengono eseguite per preservare gli elementi originali del mobile che si intende sottoporre all’intervento.

Normalmente il restauro mobili comprende opere di lucidatura con gommalacca e stoppino e l’eventuale ripristino delle strutture lignee che risultano ammalorate.

Restauro mobili: restauro e ripristino del mobile colpito dai tarli

I tarli sono insetti che si nutrono della polpa del legno e possono, quindi, causare anche ingenti danni sui mobili, a seconda del grado di infestazione.
Questi danni possono riguardare sia l’aspetto estetico del mobile, sia quello strutturale rendendo necessaria un’opera di restauro.
L’attività che si pone in essere durante il restauro di mobili antichi può essere di due tipologie: o a regola d’arte o conservativo.

Prima di procedere al ripristino della funzionalità e al restauro del mobile occorre eliminare la presenza degli insetti attraverso un trattamento antitarlo.
Eseguita la disinfestazione è possibile procedere alla fase di restauro.

Gli interventi restaurativi più idonei vengono consigliati sempre e solo in base al tipo di mobile: non esiste un trattamento unico che possa essere applicato indistintamente a tutto l’arredamento antico.

Che cos’è il restauro conservativo?

Il restauro conservativo rappresenta un intervento atto alla salvaguardia dell’aspetto estetico, quindi viene eseguito ad esempio, per riparare i danni causati dai tarli o da danneggiamenti accidentali, come profondi graffi o urti.

Nel caso in cui si preveda di eseguire il restauro di mobili antichi danneggiati, con questo tipo di intervento si procede, prima di tutto, alla pulizia delle abrasioni del legno e anche delle eventuali gallerie prodotte dall’attività dei tarli, successivamente si passa alla fase di stuccatura (chiusura) dei fori presenti. Terminata la stuccatura, la superficie del mobile apparirà decisamente più liscia e omogenea e questo ne consentirà una perfetta lucidatura mediante l’impiego di un prodotto nutritivo specifico.

Che cos’è il restauro a regola d’arte?

Questo tipo di intervento, rispetto al precedente, è più complesso e profondo, e solitamente viene eseguito non solo per ripristinare l’aspetto estetico del mobile ma per ristabilire la sua completa funzionalità.

I restauri eseguiti a regola d’arte prevedono diversi interventi di falegnameria, infatti, il lavoro ha inizio con lo smontaggio totale del mobile e l’esame dello stesso atto a individuare eventuali parti mancanti.

Successivamente, ogni parte che compone il mobile, viene privata della precedente vernice e carteggiata, soffiata e ripristinata nelle zone danneggiate.

Qualora dovessero mancare delle parti, si provvede a ricostruirle e a ripristinarle, così da garantire una migliore stabilità del mobile. Le fasi finali riguardano l’assemblaggio di tutti i pezzi del mobile, il trattamento protettivo antitarlo e infine la lucidatura completa.

Gli interventi relativi al restauro legno non sono limitati solamente a questo materiale ma ricomprendono anche il ripristino e la pulitura della ferramenta presente nei mobili.

Realizzazione di semilavorati in legno per arredamento

Fra i lavori di falegnameria richiesti dai clienti rientrano anche quelli relativi alle lavorazioni artigianali del legno grezzo e naturale, che si presta a essere lavorato, intagliato, lucidato o laccato.

Alcune lavorazioni si possono eseguire solo in base alle essenze del legno, per lo più quelle ritenute pregiate e naturali, e che più si prestano alla realizzazione dell’incarico affidato al falegname.

Le realizzazioni di semilavorati in legno comprendono quindi anche l’esecuzione parziale di arredamenti, come ripiani per armadi, mensole, piani e basamenti per tavoli, profili in legno di chiusura, piani di lavoro o qualsiasi altro elemento richiesto dal cliente.

Arredamento su misura

Può capitare che un determinato ambiente, per via della sua conformazione fisica, possa non essere adatto ad accogliere un arredamento dalle misure standard. Pertanto, in questi casi si può procedere, in falegnameria, alla realizzazione di un complemento fatto su misura.

La lavorazione del legno consente di progettare e realizzare complementi d’arredo collocabili in posizioni particolari.

Il legno è un materiale duttile che si presta alla manipolazione e alla successiva applicazione in diversi ambienti, cosicché la vasta gamma di prodotti realizzabili consente di soddisfare anche le richieste dei clienti più scrupolosi.

I mobili su misura rappresentano la soluzione ideale per l’organizzazione degli spazi più difficili da arredare, come sottoscala, sottotetti e mansarde.

Fra le realizzazioni più richieste vi rientrano quelle relative ad armadi su misura multifunzione, che sono indicati non solo per mantenere in ordine i propri effetti ma anche per archiviare documenti: solitamente vengono allestiti con ripiani, tubi per vestiti e cassettiere interne.

Inoltre, è possibile commissionare la costruzione di tavoli e scrivanie in legno, anche con piani e gambe di forme non standard, di dimensioni e con rifiniture scelte personalmente dal cliente.

Un mobile in legno su misura, inoltre, può rappresentare la soluzione ideale, se non unica, per arredare una stanza con pezzi inimitabili, personalizzati e allo stesso tempo perfettamente rispondenti all’ambiente per cui è stato realizzato.